Anas e la sicurezza stradale

Anas (Gruppo FS Italiane) è costantemente impegnata nell’assicurare la sicurezza di chi è in viaggio.
In controtendenza rispetto al passato, abbiamo avviato un vasto programma di manutenzione programmata destinando a essa il 45% delle risorse, con l’obiettivo di far crescere il livello di sicurezza e comfort di guida degli utenti.
Purtroppo questo non basta: oltre il 90% degli incidenti derivano dal comportamento del guidatore e, come mostrano i dati degli ultimi anni, tra le cause che mettono a rischio la sicurezza di chi guida c’è soprattutto la distrazione.

Per questo dal 2015 insieme al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e alla Polizia di Stato organizziamo campagne di informazione e sensibilizzazione per promuovere la cultura della sicurezza stradale.

Il messaggio

La campagna sulla sicurezza stradale “Guida e Basta” è dedicata ai rischi che derivano dalla distrazione, dalle cattive abitudini alla guida e dal mancato rispetto delle regole del Codice della Strada.

Leggi di più sui pericoli di una guida distratta

L’app “Guida e Basta”

È disponibile l’applicazione per smartphone “Guida e Basta”, che consente di impostare il proprio cellulare sulla modalità di guida, con la possibilità di inoltrare a un gruppo di contatti “preferiti” un messaggio per comunicare loro che ci si sta per mettere in viaggio e che per tutta la durata di tempo selezionata non sarà possibile rispondere al telefono.

Progetti

Fairplay Cup

Il 19 ottobre si tiene a Roma la prima edizione di Fairplay Cup

Il Festival dello Sport

Raccontare le imprese di grandi solisti e squadre leggendarie, atleti e atlete, campioni e campionesse di oggi e di ieri

La Mille e 118 Miglia del Soccorso

La cultura del primo soccorso, della sicurezza stradale e del volontariato in ambulanza

(IN)SICUREZZA

Il Videoclip

#GuidaeBasta al #RILIVE

La sicurezza stradale al concerto Radio Italia Live

SottoSopra Fest 2019

Sesta edizione del festival musicale

Race for the cure

Oltre 1000 erano colleghi di Anas e Fs

Giro d’Italia

Anas ha partecipato alla prima tappa del Giro d’Italia a Bologna

Dati incidentalità

Secondo i dati ACI-ISTAT, nel 2018 gli incidenti sono stati 172.334, in decremento rispetto all’anno precedente, i decessi 3.325 e i feriti 242.721, in diminuzione dell’1,7% rispetto al 2017. I dati 2018 da un lato fanno trapelare un tiepido ottimismo, soprattutto dopo che, per l’anno precedente, si era registrato un incremento del 2,9% degli incidenti mortali. Tuttavia, nel corso degli ultimi cinque anni si è assistito a una sorta di altalena.

Gadget

I gadget della campagna #GUIDAeBASTA

T-shirt

braccialetto

Braccialetto

etilometro

Etilometro

Penna

Un impegno continuo

Siamo molto attenti al tema della sicurezza stradale e condividiamo con le istituzioni nazionali ed europee l’obiettivo di ridurre a zero il tasso di mortalità sulle strade. Le soluzioni tecnologiche che realizziamo sulle nostre strade puntano a ridurre il tasso di incidentalità e di mortalità.